StampaCalendario Asino chi legge...

Asino chi legge

organizza:

Asino chi legge: esplorazione letteraria

Gli altri linguaggi, i linguaggi degli altri


Il nostro approccio alla fattoria didattica si trasforma in questo caso nell’unica originale Fattoria Letteraria italiana, che abbina conoscenza e laboratori sull’ambiente ed il mondo animale con la letteratura per ragazzi. La Fattoria Letteraria è parte di un programma più vasto denominato ASINO CHI LEGGE di aria aperta. Questo è un insieme di attività rivolte alle scuole, alle biblioteche, ai gruppi culturali e ricreativi, alla editoria e a tutti coloro che amano la lettura e gli animali.

"Asino chi legge" è l'originale biblioteca viaggiante a dorso d'asino che percorre i luoghi in cui è possibile trarre piacere dalla lettura, dalla letteratura e dall'ambiente naturale con l'ausilio degli asini che fungono da portatori di libri. Da anni "Asino chi legge" è presente in diversi eventi, portando a tutti la bellezza del libro narrato e il piacere di condividere il linguaggio della natura. Una biblioteca che si integra col territorio, creando un collegamento tra le storie dei libri, le emozioni che provocano ed i luoghi dove esse vengono raccontate. L'asino, animale lento, osserva e indica il cammino che porta a conoscere la profondità delle proprie sensazioni. Tutte le animazioni di "Asino chi legge" possono essere svolte nelle strutture che collaborano con aria aperta (fattorie didattiche, , ma possono essere realizzate in qualsiasi altro luogo a scelta (cortili delle scuole, parchi, altri itinerari nella natura). Programmi didattici più approfonditi di educazione ala lettura ed al linguaggio possono essere svolti nelle classi con programmi specifici.


Programma di massima:

Prima proposta: la biblioteca viaggiante

Un asino dotato di basto da trasporto carica i libri che verranno utilizzanti durante l'esplorazione letteraria. Si può svolgere presso le nostre fattorie oppure nei dintorni della scuola Attraverso un percorso facile, si effettua una passeggiata con gli asini nel corso della quale i ragazzi salgono a turno sugli asinelli dotati di sella che non portano i libri. Durante la passeggiata vengono effettuate le soste-lettura nei luoghi più suggestivi e adatti al racconto. I libri scelti dal narratore fanno parte delle suggestioni che l'esperienza deve indurre dal punto di vista educativo e emozionale. Durante le soste i partecipanti, seduti sui tappeti colorati, condividono la bellezza delle storie e del contesto ambientale. Il libro esce dalla voce del narratore e vola nell'aria portando con se nuvole di parole che si espandono liberando la fantasia.

Seconda proposta: i racconti di nonna asina

Nonna asina è una vecchia somarella che ospita i piccoli ascoltatori di storie nella sua stalla o nel suo cortile. Disposti a cerchio intorno all'asina potranno ascoltare i racconti della tradizione popolare e le storie più sconosciute, interagendo attraverso un dialogo diretto con il narratore. Nonna asina è sempre attenta e ascolta quello che i bambini vogliono raccontare a loro volta. La proposta dedicata ai più piccoli è un esperienza di approccio dolce alla narrazione. L'atmosfera dell'ambiente ed i semplici racconti creano una situazione che riporta alla tradizione orale della narrazione quando le storie condivise erano il collante della socializzazione. Si può svolgere presso le nostre fattorie oppure nei dintorni della scuola perchè Nonna asina ospita tutti nei propri ambienti, ma può anche uscirne e raggiungere i bambini nelle rispettive scuole ricreando in loco l'atmosfera contadina

Terza proposta: Reggio Emilia Meraviglia

(attività senza l'ausilio degli asini) Escursione nella città per conoscere i luoghi della storia urbana attraverso il linguaggio della fantasia e della rima. Con un percorso che si articola tra monumenti e piazze, i partecipanti vengono accompagnati dal "raccontaluoghi" che utilizza il linguaggio della filastrocca. La città si racconta e si fa conoscere nella sua arte, nei suoi luoghi storici e si rende simpatica perchè "in piazza Prampolini ci vanno i bambini..." utilizzando un linguaggio semplice ed innovativo. Reggio Emilia è una città dalle mille sorprese: dalla piazza più piccola del mondo, all'uomo con due teste, dal campanile d'oro ai draghi guardiani e le facce mostruose; palzzi sorti alla rovescia, un pozzo misterioso e... tante altre meraviglie. In questo viaggio urbano le piazze assumono un aspetto di quadro naif, le architetture vengono smontate e ricostruite ed i luoghi della socialità si riempiono di volti espressivi e cuori pulsanti. Una passeggiata nella fantasia assolutamente da provare per i curiosi viaggiatori del domani.

Quarta proposta: la tenda delle storie

Rappresenta la variante "statica" della biblioteca viaggiante, adatta ai cortili, alle piccole piazze ed ai...pigri. Una grande tenda a cupola tipica dei popoli nativi americani (wigwam) che può contenere fino a circa 30 ospiti, viene montata e allestita nel luogo prescelto e funge da centro di narrazione. La tenda delle storie è un luogo intimo e raccolto in cui la magia delle letture si esprime fra i colori delle decorazioni ed i giochi di luci e ombre che penetrano nella tenda. Il narratore genera, in tal modo, una energia vitale fra gli ascoltatori, i quali possono interagire, intervenire e farsi interpreti di nuovi linguaggi di espressione.

Quinta proposta: il pennello della fantasia

Il Pennello della Fantasia . è un percorso fantastico che si svolge tra immagini e parole. Le immagini sono quelle di alcuni importanti quadri di artisti contemporanei (Mirò, Magritte, Picasso, ecc), le parole sono quelle del cuore che sollecitano una loro interpretazione. I dipinti vengono loro narrati attraverso il linguaggio giocoso e ritmato della filastrocca, attraverso passaggi che scompongono la lettura consueta dell’arte e ricostruiscono una visione fantasiosa dell'opera. L’idea nasce dalla lunga esperienza di raccontastorie e filastroccaio di Massimo Montanari, che da anni è protagonista di eventi di narrazione di strada. Alla fine del percorso il bambino, accompagnato da un operatore, potrà giocare “alle rime” con dei dischi giganti in un laboratorio di composizione di filastrocche, avendo sempre come stimolo immagini di quadri famosi. I bambini potranno costruire i loro libri che potranno essere "libri materici", "libri a fisarmonica", "libri a disco". La narrazione si presta anche ad essere effettuata in uno spazio pubblico, come animazione.

Sesta proposta: la famiglia dei libri

Percorso letterario rivolto agli alunni e genitori delle scuole elementari e medie LA FAMIGLIA DEI LIBRI è un percorso da fare assieme, ragazzi e genitori perchè il libro è uno strumento di relazione e non solo una carta stampata che racconta. OBIETTIVI: - Sviluppare una predisposizione alla lettura e al racconto in pubblico in una giornata di festa della scuola in cui alunni e genitori leggono e raccontano storie. - Coinvolgere i genitori, riportando la scuola al centro della loro attenzione educativa, facendo sentir loro il piacere di ritornare "scolari". Programma indicativo: 1° INCONTRO: LIBROMONDO (Attività in classe). Attività di lettura e animazione con i libri per stimolare negli alunni la curiosità e la capacità di osservazione.Libri curiosi, libri divertenti, libri parlanti lingue diverse o con modi di esperimersi diversi. 2° INCONTRO: UN LIBRO IN FAMIGLIA (attività a scuola per i genitori) Il medesimo tema svolto in aula coi ragazzi viene elaborato insieme ai genitori in un incontro (serale) a scuola. I genitori saranno coinvolti nella scelta dei libri e saranno aiutati nell'interpretarli attraverso esercizi espressivi e attività di comunicazione. I genitori non italiani saranno coinvolti nella scelta delle storie che dovranno poi tradurre e leggere in lingua originale 3° INCONTRO: LA FESTA DEL RACCONTO (nel cortile della scuola o adiacente ad esso) Attività finale da svolgersi durante un apposita manifestazione o come parte centrale nella festa di fine anno scolastico. - Due asinelli dotati di basto con ceste portalibri arriveranno a scuola per essere i protagonisti della BIBLIOTECA VIAGGIANTE. - Se il cortile e/o parco della scuola lo permette, il percorso si snoda attraverso gli spazi interni, in alternativa può essere concordato un itinerario nei dintorni - Nei punti più significativi e prestabiliti in seguito ad un sopralluogo la carovana libraria si fermerà ed i genitori e i bambini racconteranno o leggeranno una storia al pubblico. - Le soste che prevedono brani in lingua straniera (letti dai genitori in madrelingua) saranno supportati dagli alunni che ripeteranno la lettura in lingua italiana. - Alla fine del percorso, tutti i genitori e gli alunni assisteranno ad un breve spettacolo del conduttore che sarà supportato da teli disegnati. Una forma diversa del libro che conclude la festa come nelle migliori tradizioni della narrazione orale

Altre Info

Prezzo: Vedi articolazione prezzi nelle note a sinistra.
I prezzi indicati a lato non contengono un eventuale rimborso kilometrico che si applica solo quando le scuole sono ad oltre 10 km da Reggio Emilia